Street Food Langella Group

Street Food Langella Group1998-01-22 12.49.38-2

Cosa accade in Italia, Nazione che si fa trascinare dalle mode, a volte belle a volte strane per un popolo come il nostro,  abbiamo imparato a mangiare nel fast-food ,abbiamo imparato a non cucinare e scegliere un pollo arrosto, abbiamo aderito in massa alla cucina Giapponese, ed alla cucina mista cinese che con poco puoi mangiare quello che vuoi.

Forse noi italiani cerchiamo il vero cibo regionale, quello genuino quello che mangiavano i nostri genitori, purtroppo non sempre possiamo permettercelo ed ecco che nasce la moda americana del cibo di strada. Quello italiano è buono, fatto di specialità regionali, tutti prodotti di prima qualità e servito da giovani imprenditori, da cuochi appassionati, tutti in mezzo alla strada, con il massimo dell’igiene e pulizia. Nasce oggi, una nuova generazione di appassionati di mangiare in strada è in fila davanti all’Ape o al Camion Ristorante come mai prima.

Loro non sanno che questa tradizione in Italia è molto antica, nelle strade campane da sempre esistono queste Apette che propongono prodotti straordinari, come i fritti, le pizze fritte , e il soffritto una specialità da assaggiare assolutamente.

Eppure, fino ad oggi, questa tendenza a mangiare in strada non ha mai goduto di tanta pubblicità e notorietà.

Secondo studiosi, questa nuova tendenza avrà un successo enorme con fatturati in costante ed esponenziale crescita. Sicuramente queste nuove micro imprese assumeranno moltissimi ragazzi in quanto per l’affluenza e per il tipo di attività ogni micro ristorante deve avere a seguito almeno quattro persone, oltre all’aumento degli allestitori, alla vendita di Piaggio Ape, ecc.

Tutto questo interesse è figlio della povertà che è  cresciuta nel nostro paese, non si può andare in un ristorante e si mangia per strada . Le persone sono alla ricerca di colazioni e pranzi a basso costo, inoltre, i dipendenti oggi sono spesso di fretta, con più lavoro e ore per il pranzo più brevi. Questi fattori rendono il concetto di street food più attraente che mai.

Dal punto di vista imprenditoriale, chioschi, carrelli, rimorchi e camion alimentari possono essere spostati  se una località non genera abbastanza commercio. Si prova e se non si raggiungono i fatturati sperati si cambia strada. Quindi sulla location non si sbaglia mai, poi si va nelle feste di paese o nella fiere, nei centri di grande affluenza di pubblico e neanche qui si sbaglia. A Fontanellato in Emilia, per esempio tutti i micro ristoranti hanno lavorato alla grande, finendo completamente le scorte.

Per i clienti, si aggiunge la comodità di avere  a portata di mano il micro ristorante preferito ed essere soddisfatto di quello che potrà mangiare, e può cambiare volendo una specialità al giorno.

Langella Group Street foodfoto per web ristorante matrim 003 offre la propria consulenza per aprire una nuova attività:

 

  1. Secondo il capitale disponibile
  2. Il vostro impegno per il business: part-time, a tempo pieno, ecc
  3. Le vostre idee creative e che cosa ci vorrà per portare a compimento il progetto
  4. La vostra esperienza in gestione di un’impresa
  5. La dimensione dell’impresa che si desidera avviare
  6. Il tuo posto ideale dove operare, strada, piazze, fiere, eventi ecc

Pianificazione Menu, cosa proponiamo?

Il nostro Presidente di origine campano propone sempre ai nostri clienti un prodotto particolare chiamato “ il Soffritto Napoletano” secondo lui il massimo, un prodotto fatto con interiore di Maiale piccante, ma fino ad ora nessuno ancora lo propone anche perché la nostra direttrice Marketing ,  sconsiglia sempre.

  • Comunque prima di iniziare Sabrina consiglia:
  • Che cosa sapete cucinare?
  • Quali alimenti ti piace cucinare?
  • Quali alimenti sono popolari nella vostra città, contea, città o regione?
  • Quali ingredienti sono facili da ottenere da grossisti, mercati o fattorie nella tua zona?
  • Quali alimenti sono facili da trasportare da e verso una cucina commerciale fuori sede?
  • Che cosa si può preparare e / o riscaldare senza troppe difficoltà?
  • Quali alimenti si possono facilmente portare in giro?
  • Quali alimenti sono potenzialmente più redditizi?
  • Quali alimenti non vengono venduti da 100 altri camion di cibo, carrelli, chioschi o ristoratori mobili nella vostra zona?
  • Che tempi del giorno si sarà aperto per il commercio?Colazione? Il pranzo? Cena? Notte fonda? 
  • Avete intenzione di specializzarvi in uno o due alimenti con diverse varianti, come la pizza, o gelato?

 

.

Il prossimo passo:  Ricette
A meno che non si sta acquistando cibi preparati o avete un cuoco che ti fornisce gli alimenti, ti consigliamo di pianificare le vostre ricette, lavorare su di esse, e ri-lavorare, e fare alcune prove di assaggio. Considerate la vostra famiglia e gli amici come il vostro giro privato di cavie, potrete far assaggiare i cibi e avere critiche oneste. Non abbiate paura di alcune critiche – meglio ricevere da amici e parenti che da critici gastronomici e dei clienti.

Dopo aver trovato un paio di pezzi forti, assicurarsi la possibilità di padroneggiare le ricette. Scrivere le ricette  per un riferimento futuro, non fermarsi e provare alcune variazioni sul tema. La maggior parte degli imprenditori di ristorazione mobile trascorrono diversi mesi in attesa senza sperimentare nuovi menù o variazioni, al cliente piace provare cose nuove, basta dire…un assaggio signore ? Stiamo provando questa nuova ricetta….e la cosa è fatta ! Se poi piace ad almeno 2/3 della clientela abbiamo fatto bingo !!!

Licenze e permessi
prima di terminare di mettere il vostro menu insieme, costruire il tuo carrello perfettamente messi a norma i camion o la configurazione del chiosco, è necessario ottenere la vostra licenza Rec.

Anche se questo non è uno degli aspetti più emozionanti della vostra ricerca imprenditoriale, è uno dei più importanti.

I commenti sono chiusi.